BuonoBus

Auto e Motori

City Car: l’ideale per affrontare il traffico

Il traffico è uno dei principali problemi delle nostre metropoli. Per cercare di affrontare questo ostacolo sono nate delle vetture dalle dimensioni compatte, pronte a muoversi agilmente in strada e a parcheggiare anche nei posti più stretti. Stiamo parlando delle moderne city car, pronte a rispondere alle esigenze di un’ampia fetta di pubblico. Sono ottime non solo per i single e le coppie, ma anche per i neopatentati.

Continuate a leggere per scoprire insieme a noi tutte le caratteristiche delle city car.

La ricerca del parcheggio

Tra i principali scopi delle city car c’è quello di trovare parcheggio il prima possibile. Nelle grandi città la ricerca di un posto dove sistemare l’auto può essere molto complicato, e spesso si trasforma in una vera e propria perdita di tempo.

Le city car hanno dimensioni ridotte rispetto ad altre tipologie di auto, come ad esempio le berline. Possiamo notare la differenza soprattutto per quanto riguarda la lunghezza. Una minore lunghezza si traduce nella possibilità di parcheggiare con minori difficoltà. In più i modelli prodotti negli ultimi anni hanno spesso installato a bordo un sistema di park assistant, grazie al quale è possibile posteggiare la vettura con maggiore precisione. Questo software si avvale sia di telecamere che di specifici sensori di prossimità.

Muoversi nei centri storici

Le city car sono molto maneggevoli, e il merito va soprattutto alle loro dimensioni. Nel traffico si dimostrano molto agili e scattanti, e sono una buona soluzione per chi vuole muoversi senza difficoltà anche nelle ore di punta.

Le misure delle city car sono un vantaggio da non sottovalutare quando ci si trova ad attraversare i centri storici. Le aree più antiche delle nostre città sono state realizzate quando le automobili ancora non esistevano, per questo le strade sono spesso molto strette, con curve improvvise e anguste. Con le loro dimensioni le city car riescono a circolare anche in questi luoghi.

Auto per neopatentati

Le city car hanno a bordo dei motori mediamente meno potenti rispetto ad altre tipologie di auto. Sono vetture più piccole e meno pesanti, per questo non hanno bisogno di motori troppo potenti e tendono a rispettare le norme che il Codice della Strada prevede per la guida dei neopatentati.

Nel primo anno dopo aver ricevuto la patente non si possono guidare macchine con una potenza superiore a 70 kW, equivalenti a 95 CV, o con un rapporto tara/potenza superiore a 55.

Convenienti da usate

Per produrre le city car si usa una minore quantità di materie prime, viste le misure ridotte rispetto a modelli come le berline o i SUV. Ciò fa sì che da nuove costino meno, ma senza scendere a compromessi con la qualità costruttiva. Le city car sono modelli realizzati per resistere nel corso del tempo e offrire un’ottima esperienza di guida.

Il minor costo da nuove rende queste automobili molto convenienti sul mercato dell’usato. Si possono trovare numerosi annunci con delle vere e proprie occasioni.

Si può viaggiare

Le city car sono automobili nate per affrontare le difficoltà cittadine, ma possono essere usate anche per viaggiare. Il motore è pronto ad affrontare dei lunghi itinerari di centinaia e centinaia di chilometri senza nessun problema. Lo spazio all’interno dell’abitacolo non è uno dei punti di forza di queste macchine, per questo potrebbe essere poco confortevole viaggiare con tutta la famiglia. Se si vuole più volume per i bagagli si può comprare un baule da tetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *