BuonoBus

Auto e Motori

I luoghi della movida milanese

L’Italia è una nazione famosa nel mondo per le infinite bellezze artistiche e paesaggistiche presenti lungo tutto lo Stivale, che la rendono estremamente attraente dal punto di vista turistico. Milioni di persone, provenienti da ogni angolo del mondo, decidono di trascorrere una vacanza nella nostra splendida nazione, resa ancor più affascinante dalle infinite opportunità di svago che concede al calar della sera.

Una città, in tal senso, spicca per le tante opzioni che concede ai propri abitanti o a chi decide di trascorrere un periodo vacanziero: Milano. Famosa nel mondo per essere la “capitale economica” del nostro paese, dove si vive pensando in primis al lavoro, il capoluogo lombardo è anche la “capitale italiana del divertimento”, il luogo ideale dove poter trascorrere una serata all’insegna della spensieratezza e del relax.

La “Milano da bere” degli anni ‘80 vive ancora ai giorni d’oggi, seppur con sfumature differenti

Tale fama è cresciuta esponenzialmente negli anni ‘80, decennio ruggente per la città della Madunina, che venne definita, non casualmente, la “Milano da bere”, dove gli eccessi, talvolta in accezione non estremamente positiva, erano all’ordine di ogni serata. In quel di Milano, il desiderio di evasione è rimasto intatto anche al giorno d’oggi, anche se le modalità sono mutate e diventate ancor più ampie ed in grado di appagare il desiderio di divertimento di ogni singolo soggetto.

Se la “Milano da bere” degli anni ‘80 vedeva il netto predominio delle discoteche, in particolar modo quelle locate nello splendido centro storico cittadino, oggi la movida si dirada in diverse zone della città offrendo svariate opzioni agli avventori notturni, spesso provenienti da tutta l’Italia Settentrionale. E vivere la “Milano by Night” con uomini affascinanti o escort milano conturbanti significa essere al passo con le mode del mondo, nel luogo che è famoso nel mondo soprattutto per essere la “Capitale della Moda”, altro fattore che incide fortemente sul numero di presenze turistiche nella città meneghina.

Dal centro storico ai Navigli: le zone cult del divertimento notturno milanese

Il centro storico, fulcro della movida milanese degli anni ‘80, resta sempre un luogo estremamente affascinante per vivere serate spensierate e mondane, grazie alla presenza di numerosi locali d’élite e discoteche dove potersi svagare e ritemprare lo spirito. Col passare dei decenni, tuttavia, il centro ha dovuto lasciare lo scettro di “zona regina” della movida cittadina ad appannaggio dei Navigli,  diventata la meta prediletta del divertimento milanese da quasi tre lustri a questa parte.

A differenza del centro storico, dove l’età anagrafica degli avventori è solitamente superiore ai 35 anni, la zona dei Navigli è frequentata trasversalmente da giovani e meno giovani, riunisce persone di estrazione sociale e capacità economiche differenti,  polo aggregativo senza eguali nel nostro paese capace di accogliere migliaia di avventori in ogni stagione dell’anno.

Quartiere Isola, la zona prediletta dagli amanti della musica dal vivo

i Navigli offrono una molteplicità di opportunità senza eguali, ristoranti e locali alla moda come nessun’altra zone del nostro paese: scegliere in quale locale trascorrere una serata, non di rado, si rivela ostico complice l’elevata offerta proposta, nella maggior parte dei casi, oltretutto, di qualità decisamente notevole. Birrerie, pub, lounge bar o ristoranti: c’è solo l’imbarazzo della scelta per vivere una serata sulla riva del fiume che attraversa la città e la rende ancor più suggestiva e romantica al calar della sera.

Un altro luogo “cult” della movida milanese è il Quartiere Isola, situato nella zona settentrionale della città meneghina. Una zona che è cresciuta esponenzialmente nel corso degli ultimi anni, diventando la prediletta dagli under 30 milanesi per celebrare un rito sacro italiano, che vide la luce nella nostra nazione  proprio all’ombra della Madunina proprio qualche decennio fa; l’happy hour.

Quartiere Isola, inoltre, è il punto nevralgico per chi ama rilassarsi ascoltando musica dal vivo, grazie alla presenza di numerosi locali adibiti a tale scopo. Gli amanti del jazz, ad esempio, si concentrano prevalentemente in questa zona cittadina, famosa anche per la presenza di un “tempio” della musica dal vivo milanese come l’Alcatraz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *