BuonoBus

Auto e Motori

Imparare tutto sullo auto elettriche

Il settore automobilistico è in grande fermento. Negli ultimi anni le novità non sono mancate, tra cui spiccano sia l’arrivo di innovativi sistemi di assistenza alla guida, sia l’evoluzione dei motori delle auto elettriche, le quali rappresentano il nuovo standard in fatto di mobilità sostenibile.

La mobilità elettrica oggi è realtà, e risponde a due differenti esigenze: la volontà di abbattere i consumi e quella di diminuire le emissioni di gas di scarico nel traffico delle nostre città.

Scoprite di più insieme a noi continuando a leggere.

Le caratteristiche del motore

Chi non conosce nulla sulle auto elettriche probabilmente vorrà sapere di più sul motore che le mette in movimento. Si tratta di motori completamente diversi rispetto a quelli a cui si è abituati. La principale caratteristica è l’alimentazione: a dare energia a questi mezzi è una moderna batteria agli ioni di litio, pronta a durare per molto tempo e in grado di accumulare una notevole quantità di elettricità.

Negli ultimi anni l’evoluzione tecnologica ha consentito di produrre mezzi dalle elevate prestazioni, tra cui spiccano alcuni modelli progettati per rispondere alle esigenze di chi vuole ritrovarsi al volante di una vettura dal carattere sportivo.

L’autonomia dipende sia dal motore che dalla batteria, e molti modelli riescono a percorrere più di 400 km con una singola carica.

L’efficienza dei motori elettrici

I motori elettrici si contraddistinguono per un’elevata efficienza, che consente di ridurre di molto lo spreco di energia. Questa caratteristica oggi non può essere sottovalutata, visto che l’obiettivo è quello di rendere i nostri spostamenti più sostenibili anche limitando il consumo di risorse.

In più va ricordato che questi motori non usano nessun tipo di carburante, come la benzina o il diesel. Ciò significa che usando una vettura elettrica non ci si dovrà preoccupare degli aumenti nel prezzo del carburante.

In generale è stato calcolato che viaggiando con una macchina full electric si riesce a risparmiare molto rispetto alle classiche auto a benzina. L’effettivo risparmio può variare a seconda dei modelli presi in esame.

Dove si caricano le batterie

La batteria si può caricare in diversi modi. In strada hanno fatto la loro comparsa le ormai ben note postazioni per la ricarica, dotate di apposite colonnine a cui si può collegare la propria auto. Esistono applicazioni per smartphone che indicano la presenza di postazioni nei dintorni e potrebbero essere molto utili quando ci si trova a viaggiare in zone che non si conoscono.

In alternativa si può effettuare la ricarica direttamente nel box auto, collegando la vettura alla normale presa della corrente. Per velocizzare la carica si può comprare e montare un accessorio chiamato wallbox.

Dagli ecobonus all’esenzione del bollo auto

Se la vostra intenzione è quella di acquistare una nuova macchina elettrica dovete assolutamente informarvi sugli ecobonus, gli incentivi economici messi a disposizione dalle istituzioni per chi vuole comprare automobili con emissioni di gas di scarico basse o nulle. Il valore degli ecobonus è variabile, e attraverso gli enti preposti potete saperne di più sulla disponibilità e sulle modalità di erogazione.

A livello regionale e locale sono state realizzate delle apposite norme per incentivare l’acquisto di auto elettriche. In tutte le regioni con questi modelli non si paga più il bollo auto per i primi cinque anni dopo la loro immatricolazione.

Molti comuni hanno reso per le vetture full electric i parcheggi blu gratuiti, e in alcuni è anche possibile entrare e circolare nelle zone a traffico limitato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *