BuonoBus

Auto e Motori

Scopri i vantaggi della mobilità elettrica

Negli ultimi anni si fa un gran parlare di decarbonizzazione. Con questo termine si indica la volontà di ridurre il più possibile le emissioni di gas serra, cercando soluzioni alternative e in grado di non produrre anidride carbonica come prodotto di scarto. Anche il mondo delle automobili sta andando in questa direzione, e il merito è dell’innovativa mobilità elettrica, resa possibile da una serie di sviluppi tecnologici che hanno rivoluzionato questo settore.

Le macchine elettriche sono oggi una realtà, e hanno a disposizione motori potenti, batterie dalla lunga autonomia e il meglio dei sistemi di assistenza alla guida.

Acquistare un’auto elettrica può fare la differenza. Scopriamo insieme come.

Cosa si intende con mobilità elettrica?

Con il termine mobilità elettrica si intendono quelle automobili che sono alimentate da energia elettrica, accumulata in moderne e longeve batterie agli ioni di litio. Con questa definizione possiamo indicare sia le auto elettriche propriamente dette, sia le vetture ibride, che uniscono al loro interno un motore elettrico a uno a benzina.

Uno dei principali vantaggi di questi modelli è la possibilità di ridurre le emissioni di gas serra. Le automobili full electric non emettono alcun tipo di gas di scarico, al punto che il tubo di scappamento è stato completamente eliminato in fase di progettazione. I veicoli ibridi possono viaggiare per alcuni tratti in modalità elettrica, così da ridurre la quantità di anidride carbonica rilasciata durante i nostri percorsi.

Se il traffico delle nostre metropoli fosse composto solamente da queste automobili l’aria nelle nostre città sarebbe molto più respirabile, e l’impatto sull’ambiente sarebbe ridotto in maniera palpabile. Per questo sia le istituzioni che le case automobilistiche stanno facendo la loro parte, con diversi incentivi che hanno lo scopo di promuovere e favorire l’acquisto di queste vetture.

Come funzionano le automobili elettriche?

Le automobili elettriche rappresentano una vera novità. Le soluzioni ibride hanno al loro interno due motori, uno a benzina e uno elettrico, per questo assomigliano molto di più alle solite macchine che siamo abituati a conoscere. I modelli 100% elettrici hanno invece una struttura interna completamente differente, basata sulla batteria agli ioni di litio che alimenta tutto il sistema.

Le batterie agli ioni di litio si sono diffuse molto negli ultimi anni, grazie al notevole sviluppo di questa tecnologia. Non soffrono di effetto memoria e conservano una buona efficienza anche dopo molti cicli di ricarica. Inoltre sono in grado di immagazzinare molta energia in piccoli spazi. Basta pensare che queste batterie sono presenti all’interno dei nostri smartphone e dei nostri computer.

Nei motori elettrici sono assenti molti pezzi tipici delle auto a benzina. Non bisogna inserire l’olio motore, e per questo non è necessario il filtro dell’olio. Il sistema di accensione non prevede neanche le candele. Tutti questi elementi fanno sì che la manutenzione sia più economica.

La ricarica della batteria

La batteria delle auto elettriche va caricata periodicamente. Ci sono molti modi per caricare la batteria, a partire dalla presenza delle apposite postazioni installate in strada. Il numero di postazioni è in costante aumento e nel prossimo futuro continuerà ad aumentare. Si possono trovare facilmente usando delle apposite applicazioni. La carica con queste colonnine è molto rapida e bastano pochi minuti per fare un buon rifornimento. La ricarica si può fare anche attraverso la presa domestica, ma potrebbe risultare piuttosto lento come processo. Per velocizzarlo si può acquistare un oggetto chiamato wallbox

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *